La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

 Palma Nana Vacanze e Natura

 


 

 weekend natura Madonie

 Clicca qui


 

I campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Storia Riserva Madonie

Serra Guarneri oggi è il risultato del lavoro, della fatica, della conoscenza e della passione messa dalle persone che negli anni ci hanno lavorato! Naturalisti, ambientalisti, artigiani, agricoltori, sognatori, amici, ognuno ha lasciato un segno e ha fatto crescere questo borgo pietra dopo pietra, esperienza dopo esperienza.

La Storia del Borgo


Il borgo di Guarneri era una stazione di posta della transumanza madonita della fine dell’800.
In posizione strategica a circa metà degli spostamenti che i pastori facevano con le greggi in cerca di pascoli verdi, qui trovavano riparo per le pecore (dentro le mannare), una cena condivisa dai gestori e un tetto sotto il quale dormire.

Il borgo viene abbandonato nel periodo prebellico e gli abitanti emigrano verso l'America.

storia madonie

borgo madonie 
Il borgo fu riscoperto nel 1983  durante gli studi preliminari alla perimetrazione del Parco delle Madonie dai primi soci della Cooperativa Palma Nana che tutt’oggi gestisce il CEA e le sue attività. 

Nel 1983 il borgo si presentava in gran parte non fruibile, per la mancanza di alcune coperture, privo di tutti i servizi a cui noi oggi siamo abituati (acqua, luce, servizi igienici) inoltre la natura selvaggia del luogo si era impadronita delle case.

La volontà di partecipare personalmente al recupero del borgo ha richiesto più di 10 anni di lavori da parte non solo dei proprietari e dei soci della Palma Nana ma di quanti hanno con loro condiviso un percorso emotivo per far rivivere quel posto, senza stravolgerlo.                       

Infatti il borgo e le sue case in pietra conservano la configurazione esterna mentre al loro interno sono state adeguate alle norme vigenti riguardanti le strutture turistiche-ricettive, mantenendo però le caratteristiche sia estetiche che “simboliche” di quel luogo.

serra guarneriserra guarneri madonie...ovvero, come è arrivato qui questo manipolo di matti!

Correva (ma non troppo) l’anno 1983 quando arrivammo a Guarneri, solo quattro case "sgarrupate" e una selva da fare invidia alla foresta amazzonica.

Ma in compenso c’era zietto, il quale ci ha donato la storia del posto e l’anima delle pietre, che spaccandoci la schiena abbiamo messo l’una sull'altra. Avevamo un'unica certezza “qualsiasi progetto non veniva rispettato!”.

Abbiamo frabbricato (licenza poetica dello zietto) attorno alle piante e alle pietre e cambiando direzione a seconda del giorno o del mese.

tradizioni madonieturismo ruralePassavano gli anni e tra alti e bassi che non vi staremo a narrare, vi fu l'incontro col panda del WWFLe stradelle di Guarneri si sono popolate di gente, di voci di bimbi e di persone che volevano scoprire i segreti della natura e conoscere il quieto vivere del nostro borgo.


Il gruppo si ampliò
raccattando qua e là piccole educatrici, guide e cuochi, formando il definitivo manipolo di matti che trasformò Guarneri in un Centro di Educazione Ambientale, dove siamo felici di giocare, correre, passeggiare, cantare e scherzare con voi.